Psicoterapia Interattivo – Cognitiva

Nel corso del tempo sono nati numerosi approcci terapeutici al fine di aiutare le persone a trovare il proprio benessere psicologico. Molti studi dimostrano la sostanziale equivalenza tra le varie teorie e sottolineano come gli aspetti cruciali per la buona riuscita di una psicoterapia siano da ricercare nella motivazione al cambiamento della persona, dalla qualità della relazione terapeutica, dalla fiducia risposta dalla persona nel terapeuta e la professionalità di quest’ultimo.

Fonte : Istituto di Psicologia e Psicoterapia di Padova

Si definisce Psicoterapia Interazionista l’insieme dei metodi, delle strategie e degli strumenti, coerenti al modello (teoria della mente e dell’agire umano), atti a modificare i processi generativi di problematiche personali, interpersonali e sociali, ovvero i modi di essere e agire disfunzionali, rispetto a se stessi, agli altri e al mondo, considerando i correlati contesti culturali, sociali e neuropsicologici.

Il modello configura i comportamenti e gli stati mentali vissuti come problematici come tentativi disfunzionali di adattamento dell’organizzazione individuale ai diversi sistemi interattivi e ai relativi contesti, siano essi intrapersonali o interpersonali, psico-biologici o socio-psicologici.

La Psicoterapia Interattivo-Cognitiva, entro un riferimento costruttivista, si avvale di metodiche cognitive, strategiche e narrative.

L’ottica interazionista attribuisce anche un ruolo significativo anche ai processi linguistici e pragmatici, culturali e situazionali e olistici attraverso cui le persone costruiscono le forme del loro disagio e le loro soluzioni devianti.